Preistoria

 

Disegno in bianco e nero di un alunno della classe prima media

Origine dell'uomo

L'origine dell'uomo è avvenuta nella Gola di Olduvai, nella Rift Valley, una regione sotto il Lago Vittoria, in Africa. Il primo tipo di uomo fu l'Australopiteco, che passò al bipedismo e sviluppò un cervello più grande di quello delle scimmie. L'uomo nel giro di milioni di anni subì diverse evoluzioni: si passò così all'Homo Habilis e, molto tempo dopo, all'Homo Erectus, che scoprì, il fuoco e la lavorazione della pietra, infine all'Homo sapiens.

Caccia a un daino (disegno di un alunno della classe prima media)

Caccia

Gli uomini primitivi vivevano nelle grotte, inizialmente erano raccoglitori: si nutrivano di bacche, erbe, frutti selvatici; successivamente, man mano che andavano evolvendosi, diventarono cacciatori nomadi: dato che dovevano inseguire gli animali, erano costretti a spostarsi da un posto all'altro. L'uomo preistorico cominciò a costruire capanne di paglia e di argilla, grazie alle quali poteva ripararsi dalle intemperie. Questi individui svilupparono le tecniche di caccia collettiva: forse la diffusione della caccia fu provocata da un impoverimento delle risorse vegetali, a causa di una fase climatica fredda.

Chopper ed ago (disegno rielaborato con lo scanner)

Chopper

Alcuni resti sono costituiti dai choppers. I choppers sono pietre scheggiate che servivano a scuoiare gli animali. Potevano essere scheggiate in diverse maniere: in modo orizzontale, verticale e obliquo.

Arco musicale primitivo (disegno prodotto con il paint)

La musica primitiva

Forse la musica è nata quando l'uomo ha cominciato ad imitare i rumori della natura. Presso i popoli antichi la musica aveva origine divina, in quanto furono gli dei, si narra, a donarla agli uomini. Si pensa che le forme musicali del periodo preistorico consistessero in danze e canti di carattere sacro o magico, volte a propiziarsi gli dei. Le melodie dovevano avere un carattere ripetitivo e il ritmo era ossessivo. E' probabile che i primi strumenti fossero oggetti quotidiani usati come strumenti a percussione, persino zucche essiccate contenenti sassolini e in seguito tamburi, flauti.

 

Ritorna alla linea del tempo